Impegno Sociale

Tell Me: un progetto per l’alfabetizzazione linguistica e matematica dei migranti

La difficoltà a padroneggiare la lingua è una delle componenti più importanti dell’insicurezza materiale, sociale e psicologica sperimentata dai migranti nel processo della loro difficile integrazione in qualsiasi paese. Il progetto ha come obiettivo specifico quello di contribuire a migliorare l’offerta educativa (con particolar riguardo a quella correlata all’alfabetizzazione linguistica e matematica) verso un gruppo.

PER NON FARLA FRANCA: IV edizione con il Patrocinio della Fondazione Fo Rame

In occasione della “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne” si terrà l’evento “Per non farla Franca”, giunto alla quarta edizione, che però questa volta è stato organizzato (causa pandemia) in formato ridotto.Non si terranno infatti incontri pubblici, nelle scuole e nelle piazze del Comune di Grottaglie, dove ha sede l’evento, e neanche le tradizionali.

“DEEP ACTS” il nuovo progetto sostenuto dal Nuovo Comitato il Nobel per i Disabili

“DEEP ACTS” – Developing Emotional Education Pathways and Art Centered Therapy Services against gender violence”, è un progetto finanziato dal programma europeo “Rights, Equality and Citizenship” che si articolerà nel biennio 2020-2022 in Italia, Portogallo e Spagna con meeting, workshop, conferenze, spettacoli, video, mostre ed eventi. L’obiettivo del progetto è quello di offrire metodi innovativi.

RAPKOUR: Rap e Parkour per integrare nella comunità la creatività dei giovani

RAPKOUR è il nuovo progetto realizzato da Il Comitato Nobel Per I Disabili, Associazione Nuovi Linguaggi, Federazione di Parkour (Francia) e ASTA. Il termine RAPKOUR racchiude le parole Rap e Parkour, le due attività che il progetto stesso intende promuovere. Nel sito del progetto vengono spiegati così gli obiettivi dell’iniziativa: “La sfida del progetto ЯAPKOUR.

Da Il Corriere della Sera: «Noi militari malati per l’uranio impoverito: lo Stato si scusi». E lo scontro Macron-Erdogan

di Alessandra Coppola Due morti recenti, 382 dall’inizio delle denunce: il racconto di Vincenzo Riccio, che ha avuto un tumore dopo le missioni in Iraq, e della vedova di Luigi Sorrentino. L’ex procuratore di Torino, Guariniello: «C’è uno scudo penale per i vertici della Difesa». Di seguito, il corrispondente Stefano Montefiori spiega la tensione tra.

Lettera aperta di ANVUI all’On. Marialucia Lorefice M5S

ANVUI (Associazione Nazionale Vittime Uranio Impoverito) scrive una Lettera aperta alla Presidente della XII Commissione Affari Sociali, On. Marialucia Lorefice M5S. Egregia On. Lorefice, ci rivolgiamo a Lei nella sua veste di Presidente della Commissione Affari Sociali, dopo esserci rivolti allo stesso modo nei giorni scorsi sia al Presidente della Commissione Difesa, On. Rizzo, che.

Lettera aperta di ANVUI all’On. Gianluca Rizzo

ANVUI (Associazione Nazionale Vittime Uranio Impoverito) scrive una Lettera aperta al Presidente della Commissione Difesa, On. Gianluca Rizzo. Egregio Presidente Rizzo, decidiamo, con questa lettera aperta, di rivolgerci direttamente a Lei anziché al movimento politico cui appartiene (il quale fece della “vicenda uranio”, in tempi che sembrano ormai lontanissimi, almeno a parole ed intenzioni una.

L’Associazione “Coraggio” promuove l’iniziativa “Un sorriso che scalda”

L’Associazione di Promozione Sociale “CORAGGIO” nasce nel 2017 a Perugia, per volontà di un gruppo di familiari di persone che combattono i disturbi del comportamento alimentare (DCA), ha lo scopo di alleviare il dolore, l’incertezza, la solitudine, il sentirsi non compresi, la grande paura di chi si trova ad affrontare una realtà difficile.L’Associazione non ha.

Opere di Dario e Jacopo Fo all’asta per il nobile progetto #RIPARTIREINSIEME

L’Associazione I Lamberti di Omegna ha aderito al progetto #RIPARTIREINSIEME “Mettiamo in circolo la solidarietà”, organizzando un’asta di opere artistiche, il cui ricavato andrà in parte alle famiglie più colpite dall’emergenza Covid-19, le quali potranno serenamente garantire il diritto allo studio ai propri figli e, in parte, alle attività commerciali del territorio. La Fondazione Fo.

Quinta edizione Festival dell’Arte Irregolare e dell’Outsider Art

Siamo alla quinta edizione del Festival dell’Arte Irregolare e dell’Outsider Art, un Festival itinerante che per il 2020 vede Bologna come città ospitante. Quest’anno la manifestazione che celebra gli artisti dalla creatività “differente” che non trovano spazio nei normali canali espositivi si terrà soprattutto online. Dal 2 al 4 ottobre chi si collegherà al sito.